seguici su facebook   english version   Comune di Montebelluna

BIBLIOTECHE AREA MONTEBELLUNESE

HOME
IO SONO SOLTANTO UNA BAMBINA
©Beisler
Jutta Richter
IO SONO SOLTANTO UNA BAMBINA
illustrato da Hildegard Muller
Beisler, 2016
(Il serpente a sonagli)


 da 9 anni




Link al catalogo




Hanna frequenta la quarta, è figlia unica ed il suo babbo numero uno è andato in Australia perché affetto dalla malattia detta malinconia per i paesi lontani. Ora ha un babbo numero due e anche una nuova casa, una bella casa con due stanze tutte per lei.
Avrà anche un gatto, grazie alla sua nonna, una divertente e frizzante signora alla guida di una cabriolet. Poi c'è la scuola, che comincerà ad andare meglio all'arrivo di una nuova compagna, che non si veste di rosa e viene da New York.


"La nonna è proprio accanto al divano, solo che oggi il suo fiuto sembra non funzionare per niente. Allungo il braccio e le do dei colpetti sul piede.
'A Murkel stanno nascendo i cuccioli!'
'Smettila di dire stupidaggini!' risponde lei. Murkel è un gatto maschio e ai gatti maschi i cuccioli non gli nascono di certo!'"

"Credetemi, io so fare una faccia così triste che perfino quell'arcigna della maestra Hasenkreuzer, la nostra coordinatrice di classe, si scioglie di tenerezza. Così triste che perfino quell'energumeno di Eberhard Meistermann scoppia a piangere. A fare la faccia triste mi sono esercitata per ore davanti allo specchio. Basta sgranare ben bene gli occhi e far tremare il labbro inferiore. A quel punto le lacrime scendono da sole."