seguici su facebook   english version   Comune di Montebelluna

BIBLIOTECHE AREA MONTEBELLUNESE

HOME
L’UNIVERSITÀ DI TUTTOMIO
©Il Castoro
Fabrizio Silei
L’UNIVERSITÀ DI TUTTOMIO
illustrato da Adriano Gon
Il Castoro, 2017


 da 10 anni




Link al catalogo




Primo, l'unico figlio dei signori Smirth, viene educato a essere come i suoi genitori, avidi ed egoisti. Ma tutti gli sforzi sono inutili: Primo è un incorreggibile bambino buono e generoso e darà loro un sacco di delusioni! Come ultimo tentativo, i genitori lo iscrivono all'Università di Tuttomio, una prestigiosa scuola che insegna proprio a pensare solo a se stessi. Ci riusciranno finalmente? La bontà di Primo è talmente disarmante...


Primo sorrise e tese la mano: "Io sono Primo, Mr Taccagn, può chiamarmi per nome se vuole!".
L'altro lo guardò con riluttanza, atteggiando le labbra fini in un'espressione schifata, e portandosi una mano al farfallino a pois se lo sistemò nervosamente. Nonostante la calvizie e la faccia magra e sciupata, si capiva che non doveva avere più di una quarantina d'anni.
"Non me ne può importare di meno! Stai al tuo posto, ragazzino. Perché io qui sono Mr Taccagn e tu sei nessuno... Chiaro?", puntualizzò passando al tu.
"Non è vero, Mr Taccagn. Io sono Primo, non sono Nessuno. Nessuno deve essere qualcun altro!".
A quella risposta Mr Taccagn sgranò gli occhi e lo esaminò. Che il moccioso volesse prendersi gioco di lui?


"Quel bambino ha qualcosa di diabolico, qualche potere inspiegabile! Devo liberarmene prima che lui distrugga me, a questo punto è una questione di sopravvivenza! Ha mezzo ammazzato McPear, e sta rendendo dei rammolliti i docenti uno dopo l'altro. Fra i ragazzi non c'è più competizione, più nulla di nulla, sembrano degli amiconi! Oh, poveri noi! Che ne sarà della scuola e del suo buon nome se non riesco ad eliminarlo? Qui ci vuole un'idea! A mali estremi,estremi rimedi!"