seguici su facebook   english version   Comune di Montebelluna

BIBLIOTECHE AREA MONTEBELLUNESE

HOME
TONJA VALDILUCE
©Beisler
Maria Parr
TONJA VALDILUCE
illustrato da Åshild Irgens
Beisler, 2015
(Il serpente a sonagli)


 da 10 anni




Link al catalogo




Il piccolo bolide della Val di Luce è proprio lei: Tonja. Capelli rossi, lentiggini, testarda, rumorosa con un gabbiano sul casco e sempre pronta a gettarsi in acrobatiche discese con slittino o sci. Il suo miglior amico? Gunnvald: 74 anni e scorbutico come un troll. Il tempo sembra scorrere felice in Val di Luce fino a quando Gunnvald non riceve una misteriosa lettera che gli toglierà il sorriso e rappresenterà una seria minaccia per l'intera valle. Pensate che il piccolo bolide se ne starà ferma a guardare?

"In Val di Luce c'è un suono, se ascoltate attentamente lo sentite. E' il fiume che scorre mormorando. E' il vento che fa stormire gli abeti e sospirare le montagne. Sono anche gli uccelli. E a volte se siete fortunati, c'è pure qualcosa in più: a volte a questi suoni si mescolano le note del canto di una bambina dai capelli rossi, oppure quelle del violino di un vecchio troll. Se poi siete di quelli davvero superfortunati, qualche volta potete sentire qualcosa che non assomiglia a nient'altro. Una musica miracolosa."

"Quando si arriva in Val di Luce in un freddo pomeriggio di febbraio, c'è un gran silenzio. Il fiume non scroscia, perché scorre sotto il ghiaccio. Gli uccellini non cinguettano, perché sono migrati a sud. Non si sentono nemmeno le pecore, perché sono dentro le stalle. Tutto è solo neve bianca, abeti scuri e montagne grandi e taciturne.
In mezzo a tutto questo inverno silenzioso però c'è un puntino nero che tra poco farà rumore."