seguici su facebook   english version   Comune di Montebelluna

CALENDARIO EVENTI

HOME
AGOSTO 2018
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
SETTEMBRE 2018
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
OTTOBRE 2018
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
NOVEMBRE 2018
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
musica > CONCERTO DI SANTA CECILIA
Domenica 25 novembre 2018
Chiesa di Santa Maria in Colle
17.00
Conservatorio A. Steffani di Castelfranco V.to dirige il Prof. Roberto Zarpellon

 

Programma delle Musiche:

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN

Ouverture “Egmont” Op. 84

Costretto dalla sordità, Beethoven comunicava per iscritto. Grazie a questi “Quaderni di comunicazione” è possibile sviscerare fino in fondo il suo pensiero, scrutare ogni angolo della personalità, ogni tratto del suo carattere e soprattutto, attraverso tale lettura, la sua musica ci appare più familiare e comprensibile. Ciò che si può affermare è che l’essenza del Beethoven-pensiero coniughi l’incontro fra Arte, Natura, Umanità, Dio, Amore, Pace e Fratellanza fra i Popoli: su questi concetti Beethoven si sofferma a disquisire spesso e volentieri.

Il programma delle musiche prevede quindi l’Ouverture “Egmont” testimoniò l’attaccamento alla patria (venne decapitato sulla Grand Place di Bruxelles nel 1568).

 

JEAN SIBELIUS,

Concerto per Violino, Op.47

Il Concerto per violino e orchestra op. 47 di Jean Sibelius figura, accanto all’op. 33 di Carl Nielsen, tra i massimi capolavori della letteratura violinistica scandinava. Numerosi sono stati infatti i solisti di grande fama, tra cui David Oistrakh, Isaac Stern, Henryk Szeryng, Pinchas Zukerman, Christian Ferras, Ruggiero Ricci e Salvatore Accardo, che l’hanno inserito nel loro repertorio.

 

GIUSEPPE VERDI

SINFONIA Dall’Opera “Nabucco”

Il brano in programma è la Sinfonia tratta dall’Opera “Nabucco” di Giuseppe Verdi.

Il movimento risorgimentale è l’humus da cui sono nate quelle pagine corali del Nabucco, fra le quali il celeberrimo “Va Pensiero” (traslazione dal salmo 137 “Super flumina Babylonis”), il cui tema viene esposto anche nell’ouverture.

La trama dell’opera fa riferimento alla conquista di Gerusalemme da parte di Nabucodonosor (587 a.C.), che mise fine al regno di Giuda, e sulla deportazione degli Ebrei a Babilonia. La sottomissione degli Ebrei e il loro canto nostalgico (Va’ Pensiero) furono interpretati come simbolo della condizione degli italiani soggetti al dominio austriaco, e, come noto, contribuì ad infiammare lo spirito rivoluzionario che serpeggiava nel nord Italia contro gli austriaci.

Secondo gli storici la Prima Guerra Mondiale può essere considerata l’ultimo atto del Risorgimento italiano, poiché completò il processo di unificazione nazionale.

A sottolineare il fatto che tutti i soldati, in ambedue i fronti “subirono” la guerra, diventando loro malgrado autentici “Eroi”.

A noi consegnarono la Pace e un perentorio richiamo ai valori universali inalienabili e non negoziabili.

 

INGRESSO LIBERO


info Biblioteca di Montebelluna
0423.600024 | info@bibliotecamontebelluna.it