seguici su facebook   english version   Comune di Montebelluna

CALENDARIO EVENTI

HOME
OTTOBRE 2008
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
NOVEMBRE 2008
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
DICEMBRE 2008
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
GENNAIO 2009
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
mostre > METAMORFOSI. PERSONALE DI PITTURA DI ANTONIO CASALI
dal 29/11 al 12/12/2008
La mostra è visitabile in orario di apertura della biblioteca. Aperture straordinarie: domenica 30 novembre e sabato 6 dicembre con orario 9.00-12.30 e 15.00-19.30
© Antonio Casali
Inaugurazione sabato 29 novembre alle ore 16.30, con la performance 'Metamorfosi' ..

.. di Jean Bennett (soprano), Ornello Giorgetti (baritono) e Antonio Babini (pianoforte). Presenta l'artista l'assessore alla cultura Lucio De Bortoli

Antonio Casali, pittore nato a Cesenatico (FC), ma residente in Altivole (TV).

I primi rudimenti pittorici risalgono alla frequentazione dello studio di Natalino Arfelli, ma la futura formazione avviene al Liceo Artistico e All'Accademia di Belle arti di Ravenna grazie agli insegnamenti dei maestri Teodoro Orselli, Giulio Ruffini e Umberto Folli consolidando così quell'afflato alla pittura neorealista e verista che è sigla tutt'ora evidente dell'espressione creativa dell'artista.

Laureatosi in Architettura all'Università di Venezia, Antonio Casali svolge attività professionali che spaziano dalla pittura all'insegnamento della storia dell'arte e del disegno, dalla guida artistica alla progettazione architettonica.

 

 

In merito alla sua pittura così si esprime il critico d'arte Enzo Dall'Ara:

... "ma se i dipinti parlano di una morte fisica e strutturale e di un mutamento celere e irreversibile, rivelano comunque una forza espressiva che svela segrete proiezioni di rinascita.
Il ricordo, invero, sconfigge l'oblio nell'eternità della memoria. Così, il dissolvimento e l'abbandono pur riecheggiando l'ineluttabile processo della disillusione esistenziale dell'artista non tacciono la volontà di rigenerazione che dall'empito creativo scorre sui dipinti che pur enunciando una solitaria e solerte riflessione sulla realtà attuale, obnubilante e distratta, ergono anche un drastico monito all'invasiva disattenzione della società contemporanea.
Qui riposa la potenza di un'arte che non rassegna sconfitte ma che lotta in silenzio contro la stasi del pensiero".....


info Antonio Casali
casali.antonio@virgilio.it | www.antoniocasali.it